Come installare qBittorrent su Fedora 37/36/35


qBittorrent è un client BitTorrent multipiattaforma gratuito e open source. qBittorrent è un'applicazione nativa scritta in C++ che utilizza Boost, Qt 5 toolkit e la libreria libtorrent-rasterbar ed è estremamente leggera e veloce. qBittorrent è molto popolare tra gli utenti di torrent come alternativa principale a uTorrent. Per gli utenti Fedora, questo pacchetto è mantenuto nel repository rendendo l'installazione e gli aggiornamenti richiesti per il software relativamente facili, dato come Fedora funziona come release upstream.

Nel seguente tutorial imparerai come installare qBittorrent sulla GUI desktop Fedora 37/36/35 Linux e qBittorrent-nox, che può essere installato su un desktop o un server headless utilizzando il terminale della riga di comando.

Passaggi consigliati prima dell'installazione

Prima di continuare, si consiglia al sistema di assicurarsi che tutti i pacchetti esistenti siano aggiornati per evitare conflitti di sistema.

sudo dnf upgrade --refresh -y

Metodo n. 1 – Installa qBittorrent – ​​Client GUI desktop

Il primo metodo consiste nell'installare il metodo qBittorrent GUI Client, adatto alla maggior parte degli utenti che preferiscono le applicazioni desktop. Per gli utenti che desiderano utilizzare la WebUI mentre eseguono server remoti a casa o in remoto, saltare questa sezione e installare qBittorrent-nox.

Installa il client qBittorrent utilizzando il comando seguente.

pubblicità


sudo dnf install qbittorrent -y

Avvia qBittorrent – ​​Client GUI desktop

Per avviare qBittorrent, digita il seguente comando nella sessione del terminale corrente.

qbittorrent

In alternativa, utilizzare il percorso seguente per avviare l'icona dell'applicazione.

Attività > Mostra applicazioni > qBittorrent

Esempio:

avviare l'applicazione GUI qbittorrent dal menu dell'applicazione su fedora linux 37/36/35

Al primo utilizzo del programma, verrà visualizzata una finestra pop-up con un avviso legale. Ciò copre qBittorrent dalle responsabilità legali poiché la maggior parte sa che i torrent sono ancora una parte significativa dei download illegali oggi.

Guarda anche  Come installare Python 3.8 su Linux Mint 21 LTS

Esempio:

pubblicità


qbittorrent messaggio legale pop-up per la prima volta su fedora 37/36/35 linux

Dopo aver accettato il Avviso legale, vedrai la finestra del software torrent appena installato.

Esempio:

esempio di qbittorrent su fedora 37/36/35 lanciato.

Metodo n. 2: installare qBittorrent-nox (opzione senza testa)

qBittorrent può essere installato su un desktop a cui si accederà in remoto o su un server Fedora headless e gestito in modo efficiente su un'interfaccia WebUI accessibile dal tuo browser preferito.

Installa qBittorrent usando il comando seguente.

sudo dnf install qbittorrent-nox -y

qBittorrent-nox è l'impostazione predefinita per i client headless progettati per essere eseguiti tramite un'interfaccia Web accessibile nella posizione di localhost predefinita all'indirizzo http://localhost:8080. L'accesso all'interfaccia utente Web è protetto per impostazione predefinita, lo è il nome utente dell'account predefinito (Admin), e la password è (amministratore amministratore).

A differenza della versione desktop, utilizzando il comando del terminale (qbittorrent-nox) non sarebbe consigliato come server headless; non sarai in grado di fare nulla mentre qBittorrent è in esecuzione, il che non è pratico. Invece, creerai un unità di servizio systemd per essere eseguito in background e avviarsi all'avvio del sistema.

pubblicità


Per prima cosa, crea un (qbittorrent-nox) utente e gruppo in modo che il servizio possa essere eseguito come file utente non privilegiato.

sudo groupadd --system --group qbittorrent-nox

Se ti stavi chiedendo cosa (-sistema) significa che hai creato un utente di sistema invece di un utente tipico.=

Quindi, crea un nome utente qbittorrent per il qbittorrent nox gruppo di utenti.

sudo useradd -g qbittorrent-nox qbittorrent-nox

Idealmente, puoi impostare una password se ne hai bisogno.

sudo passwd qbittorrent-nox

In secondo luogo, creare un file di servizio systemd per qbittorrent-nox.

sudo nano /etc/systemd/system/qbittorrent-nox.service

In terzo luogo, devi copiare e incollare le seguenti righe nel file.

pubblicità


[Unit]
Description=qBittorrent Command Line Client
After=network.target

[Service]
Type=forking
User=qbittorrent-nox
Group=qbittorrent-nox
UMask=007
ExecStart=/usr/bin/qbittorrent-nox -d --webui-port=8080
Restart=on-failure

[Install]
WantedBy=multi-user.target

Esempio:

esempio di creazione di un servizio systemd per qbittorrent senza testa su fedora 37/36/35 linux

Salva il file (CTRL+O), poi esci (CTRL+X). Ora, ricarica il tuo demone systemd affinché le modifiche siano attive con il file demone-ricarica comando.

sudo systemctl daemon-reload

Ora puoi avviare qBittorrent-nox con il seguente comando.

sudo systemctl start qbittorrent-nox

Se si desidera che qBittorrent-nox venga avviato automaticamente all'avvio, utilizzare quanto segue.

sudo systemctl enable qbittorrent-nox

Prima di continuare, sarebbe l'ideale controllare lo stato per assicurarsi che tutto funzioni correttamente.

systemctl status qbittorrent-nox

Se non ci sono errori e stato nel verde, vai alla parte successiva del tutorial.

pubblicità


esempio di stato di qbittorent headless ok su fedora 37/36/35 linux.

Accesso all'interfaccia utente web di qBittorrent

È possibile accedere a qBittorrent tramite il browser Internet preferito della rete locale sulla sua interfaccia utente Web. Digitare l'indirizzo IP interno del server seguito dal numero di porta (8080), ad esempio 192.168.55.156:8080, oppure utilizzare, se ospitato localmente, utilizzare l'indirizzo localhost 127.0.0.1:8080.

Guarda anche  Come installare Kate su Fedora 37/36/35

Dovresti vedere la pagina seguente.

Esempio:

accedi a webgui su qbittorrent senza testa su fedora 37/36/35 linux

Il predefinito nome utente is (amministratore), e l'impostazione predefinita parola d'ordine is (amministratore amministratore).

Una volta inserito, l'applicazione partirà come di seguito.

Esempio:

pubblicità


esempio di qbittorrent webui lanciato su Fedora 37/36/35 Linux

Prima di fare qualsiasi altra cosa, dovresti cambiare immediatamente il nome utente e la password predefiniti, che puoi trovare seguendo il percorso.

Strumenti > Opzioni > IU Web > Autenticazione.

Da qui è possibile modificare il nome utente e la password.

Esempio:

cambia la password dell'amministratore su qbittorrent web gui per Fedora 37/36/35 Linux

Congratulazioni, hai installato qBittorrent.

Aggiorna qBittorrent o qBittorrent-nox su Fedora Linux

L'uso del terminale della riga di comando può essere più faticoso, ma spesso è il modo più efficiente per aggiornare il sistema. Tutto quello che devi fare è eseguire il comando di aggiornamento DNF come segue.

pubblicità


sudo dnf update --refresh

Per gli utenti che non conoscono Linux principalmente, questa coperta controlla l'intero sistema per gli aggiornamenti, che verranno aggiornati se uno è disponibile per qBittorrent.

Rimuovere qBittorrent o qBittorrent-nox su Fedora Linux

Se desideri rimuovere qBittorrent, questo è un processo semplice. Utilizzare il comando corrispondente alla scelta di installazione selezionata.

Quindi, rimuovi qBittorrent usando il comando seguente.

sudo dnf autoremove qbittorrent

Gli utenti che hanno installato qBittorrent-nox utilizzano il comando seguente.

sudo dnf autoremove qbittorrent-nox

E questo è tutto; ripeti il ​​tutorial per reinstallare qBittorrent se lo desideri di nuovo sul tuo sistema.


Non è quello che cercavi? Prova a cercare ulteriori tutorial.

Lascia un tuo commento