Come installare Monit su Fedora 37/36/35


Monit è un programma di utilità open source che gestisce e monitora risorse e servizi su sistemi Linux. Alcuni servizi e risorse gestiti da Monit sono l'utilizzo della CPU, l'utilizzo della memoria, il tempo di attività del server, le connessioni di rete e i servizi delle applicazioni server. Garantisce inoltre che tutti i servizi in esecuzione siano sempre integri riavviando i servizi che si interrompono o riscontrano errori operativi come tempi di inattività del sistema, arresti anomali delle applicazioni o picchi di risorse. Inoltre, Monit può anche essere configurato per inviare avvisi agli amministratori quando si verificano determinati eventi, consentendo agli amministratori di intraprendere azioni correttive prima che i problemi si aggravino. Di conseguenza, Monit è uno strumento essenziale per mantenere i sistemi Linux in esecuzione senza intoppi.

Nel seguente tutorial, imparerai come installare Monit su Fedora 37/36/35 Linux utilizzando la versione direttamente dal repository di Fedora e configurare Monit in modo che sia accessibile dal tuo browser utilizzando il terminale della riga di comando.

Passaggi consigliati prima dell'installazione

Prima di iniziare, aggiorna il tuo sistema per assicurarti che tutti i pacchetti siano aggiornati per evitare problemi.

sudo dnf upgrade --refresh

Installa Monit su Fedora Linux

Monit è disponibile sul repository predefinito di Fedora, rendendo l'installazione rapida e semplice.

Innanzitutto, utilizzare il comando seguente per installare l'applicazione.

pubblicità


sudo dnf install monit -y

Una volta installato, dovrai abilitare e avviare il servizio, cosa che puoi fare usando il seguente comando.

sudo systemctl enable monit --now

Infine, conferma che Monit è operativo senza errori utilizzando quanto segue.

systemctl status monit

Esempio di output:

esempio di monit status ok su fedora linux

Come accennato in precedenza, Monit sta lavorando sul back-end. Passare ora alla sezione successiva per configurare l'interfaccia Web.

Guarda anche  Come installare VSCodium su Fedora 37/36/35

Configura Monit WebUI su Fedora Linux

Ora che Monit funziona, devi modificare il file di configurazione nel seguente percorso “/etc/monit/monitrc” utilizzando qualsiasi editor di testo.

Aprire il file di configurazione con il seguente comando.

pubblicità


sudo nano /etc/monitrc

Ora trova le righe nel file di configurazione.

# set httpd port 2812 and
# allow admin:monit

Successivamente, modifica il nome utente e la password con i tuoi, puoi mantenere l'amministratore, ma lo cambierei. Facoltativamente, è possibile modificare la porta predefinita 2812 con un'altra porta meno nota per gli utenti in ambienti sensibili.

Esempio:

set httpd port 2812 and
allow joshmonit:strongpassword

Per gli utenti in ambienti locali, è possibile decommentare il file "consenti host locale", che lascerà cadere i clienti non locali.

Esempio:

use address localhost  # only accept connection from localhost (drop if y><p if you use M/Monit)
allow localhost        # allow localhost to connect to the server

Non decommentare quanto sopra se si accede dall'esterno.

pubblicità


Salva il file di configurazione con CTRL + O, quindi esci con CTRL+X.

Una volta terminato, testare il servizio per assicurarsi che il file di configurazione non contenga errori.

sudo monit -t

Esempio di output:

Control file syntax OK

Ora riavvia il servizio per rendere effettive le modifiche al file di configurazione.

sudo systemctl restart monit

Configura le regole di Monit FirewallD su Fedora Linux

Per impostazione predefinita, non sono impostate regole per Monit. Ciò significa che dovrai creare regole essenziali per fermare gli attacchi, la mancata protezione di Monit porterà a problemi in futuro, quindi non saltare questo a meno che tu non disponga di altri mezzi per proteggere la tua installazione e servizio.

Innanzitutto, aggiungi una nuova zona dedicata per la politica di monitoraggio firewalld.

pubblicità


sudo firewall-cmd --permanent --new-zone=monit

Quindi, specificare gli indirizzi IP consentiti a cui è consentito accedere a Redis.

sudo firewall-cmd --permanent --zone=monit --add-source=1.2.3.4

Sostituisci 1.2.3.4 con l'IP indirizzo che verrà aggiunto all'elenco di autorizzazioni.

Una volta terminata l'aggiunta degli indirizzi IP, aprire la porta del Monit. Per impostazione predefinita, questo è Porta TCP 2812 a meno che tu non l'abbia cambiato.

sudo firewall-cmd --permanent --zone=monit --add-port=2812/tcp

Tieni presente che puoi modificare la porta predefinita nel file di configurazione se modifichi la regola di apertura della porta del firewall sopra al nuovo valore.

Guarda anche  Come installare Microsoft Fonts su Fedora 37/36/35

Dopo aver eseguito questi comandi, ricaricare il firewall per implementare le nuove regole.

sudo firewall-cmd --reload

Output di esempio in caso di successo:

pubblicità


success

Accedi a Monit WebUI su Fedora Linux

Ora che hai installato Monit e configurato il back-end, puoi ora procedere con l'accesso al servizio Monit utilizzando l'indirizzo IP del server.

Esempio:

http://192.0.150.220:2812

Gli utenti possono utilizzare localhost per la connessione locale.

http://localhost:2812

Esempio di output:

accedere a monit su fedora linux webui

Accedi con il nome utente e la password impostati nel file di configurazione. Una volta dentro, arriverai alla dashboard principale con la tua vista generale.

Esempio:

pubblicità


esempio monit service manager su fedora linux

Una volta sulla dashboard, puoi fare clic sul tuo sistema per mostrare più statistiche dettagliate.

Esempio:

esempio di stato del sistema su fedora linux con monit webui

Inoltre, per gli utenti che potrebbero riscontrare problemi e dover modificare alcune impostazioni, puoi visualizzare la panoramica delle impostazioni di Monit utilizzando l'interfaccia web.

Esempio:

monit informazioni sul runtime su fedora linux webui

Il tutorial ha mostrato la configurazione di base; puoi monitorare ampiamente con diverse opzioni. Consiglierei di controllare il Manuale di documentazione di monitoraggio sul sito ufficiale.

Aggiorna Monit su Fedora Linux

Dato che hai installato Monit usando il repository predefinito di Fedora, il processo è lo stesso usando il terminale della riga di comando.

pubblicità


sudo dnf update --refresh

Per gli utenti desktop con aggiornamenti automatici abilitati, consiglierei di eseguire i comandi di aggiornamento del terminale ogni tanto per assicurarsi che il sistema sia aggiornato correttamente.

Rimuovere Monit su Fedora Linux

Gli utenti che non richiedono più Monit sul proprio sistema Fedora Linux utilizzano il comando seguente per rimuovere completamente l'applicazione.

sudo dnf autoremove monit

Il comando precedente eliminerà i dati che sono stati creati con esso.


Non è quello che cercavi? Prova a cercare ulteriori tutorial.

Lascia un tuo commento