Come caricare WP Rocket Cache con WordPress nella RAM con TMPFS

WP Rocket è uno dei più apprezzati WordPress plugin di cache sul mercato. WP Rocket cache memorizza tutte le pagine del sito Web come file HTML, riducendo la necessità di WordPress caricare prima, quindi inviare query al database di WordPress per scoprire temi, plug-in e contenuti da caricare, il che può essere lento e anche piuttosto faticoso sul server, portando ad aumentare i carichi.

L'utilizzo di qualsiasi sistema di memorizzazione nella cache darà un beneficio immediato e migliorerà i tempi rispetto al non utilizzo di un sistema di cache nella maggior parte delle situazioni, tuttavia fare un ulteriore passo avanti è utilizzare la memorizzazione nella cache nella RAM, in particolare per i siti ad alto traffico che utilizzano i tradizionali sistemi di memorizzazione nella cache dei file non possono essere altrettanto efficaci con tempi di caricamento e velocità anche con SSD, meno l'estesa lettura e scrittura che accorcia la vita del disco rigido.

Quindi cos'è TMPFS? tmpfs utilizza una combinazione di RAM del computer e spazio SWAP basato su disco per creare un filesystem, come EXT4, utilizzabile dal sistema operativo. Perché tmpfs è situato nella RAM, è veloce da leggere e scrivere dati da e verso esso, molte volte più veloce di un SSD, quindi combinare questo metodo con WP Rocket può portarlo al livello successivo di prestazioni.

Nel seguente tutorial imparerai come montare WP Rocket Plugin per WordPress in qualsiasi server Linux.

Disclaimer

Questo tutorial e questo metodo sono progettati solo per server dedicati.


pubblicità


Prerequisiti

  • Sistema operativo consigliato: Server Linux aggiornato con accesso da terminale.
  • Account utente: Un account utente con accesso sudo o root.
  • Software richiesto: WordPress che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Plugin WP Rocket

Monta WP Rocket Cache nella RAM

Configurare la cache di WP Rocket da caricare con TPMFS in Ram è un processo veloce suddiviso in due aree. Questo metodo può essere utilizzato non solo per WP-Rocket ma per qualsiasi file basato sulla cache.

Non pensare in nessun caso di migliorare le prestazioni per utilizzare TMPFS sull'intera directory di WordPress! Te ne pentirai quando riavvierai il server e perderai i dati progettati per i file temporanei come le cache.


pubblicità


Carica WP Rocket Cache con TMPFS sul terminale

Il primo passo nel tuo terminale Linux è montare la cartella usando TMPFS. Poiché la cache di WP Rocket è già stata creata e si trova in /posizione-wordpress/wp-content/cache/wp-razzo tutto quello che devi fare è stimare quanta RAM utilizzerai per montarlo.

Ad esempio, il tuo server ha 16 GB di RAM e stai utilizzando solo il 15-20%; è possibile impostare da 2 a 3 GB per la cache e monitorarne la crescita in base alle dimensioni e, su siti più significativi, aumentare secondo necessità. Per l'esempio seguente, verranno utilizzati 3 GB.

Usa il seguente comando per montare usando TMPFS:

mount -t tmpfs -o size=3G tmpfs /wordpress-location/wp-content/cache/wp-rocket

Nota, devi inserire il percorso completo, l'esempio potrebbe essere /var/www/html/wordpress/wp-content/cache/wp-rocket. Un'altra cosa da ricordare, usare TMPFS nella RAM è come usare un disco rigido; se esaurisci la RAM come con un disco rigido, le cose possono andare storte sul tuo sito WordPress molto rapidamente; assicurati di rendere la cache dal 25 al 50% più grande di quanto ti serve come minimo, e non dovresti esaurire lo spazio, ricorda che questo tutorial è per server dedicati con la disponibilità di risorse da utilizzare.

Per suddividere la terminologia nel comando:

  • -t – Specificare il tipo di file da montare.
  • -o – Specificare l'opzione con la dimensione che si desidera allocare.

Come monitorare la cache TMPFS

La cosa buona è controllare lo stato della tua cache TMPFS è usare il seguente comando:

df -lh

Questo mostrerà se hai montato correttamente la cache e, in secondo luogo, l'utilizzo di usato vs disponibile quindi puoi aumentare secondo necessità.

Esempio di seguito:

Come puoi vedere, abbiamo una cache da 6 GB con 4.1 MB utilizzati, che equivalgono all'1% in totale, quindi la cache ha molto spazio per la crescita. Controllalo spesso, specialmente durante la prima distribuzione utilizzando il metodo TMPFS con WP Rocket Cache.


pubblicità


Carica la cache nella RAM all'avvio del sistema

Per impostazione predefinita, uno svantaggio dell'utilizzo di TMPFS per caricare i file nella RAM è che è archiviato nella memoria volatile anziché in un dispositivo di archiviazione permanente. Al riavvio di un sistema operativo Linux, viene cancellato. Per avere la directory montata in modo permanente, dovrai modificare /etc/fstab.

In primo luogo, aperto /etc/fstab utilizzando qualsiasi editor di testo; il tutorial utilizzerà nano:

sudo nano /etc/fstab

Ora aggiungi la seguente riga e regola le tue preferenze:

tmpfs /wordpress-location/wp-content/cache/wp-rocket tmpfs defaults,size=3g 0 0

Esempio di TMPFS montato nel /etc/fstab file.

Come caricare WP Rocket Cache con WordPress nella RAM con TMPFS

Salvare (CTRL+O) poi per uscire (CTRL+X).

Smonta WP Rocket Cache dalla RAM

Se vuoi rimuovere la cache di WP Rockets dalla tua RAM, usa il seguente comando:

umount /wordpress-location/wp-content/cache/wp-rocket

Nota, potresti aver bisogno di sudo. Se hai problemi con l'utilizzo del comando, prova con:


umount -f /wordpress-location/wp-content/cache/wp-rocket

pubblicità


Commenti e Conclusione

Nel tutorial, hai imparato come montare la cache di WP Rockets nella RAM per offrire prestazioni migliori. Nel complesso, questa soluzione non è per tutti ed è solo per sistemi dedicati e non dovrebbe essere tentata su ambienti limitati condivisi per limiti di risorse e motivi di sicurezza. Se hai un sito Web molto occupato con molta RAM sottoutilizzata, l'utilizzo di questo metodo dovrebbe ridurre i tempi di caricamento con effetto immediato.

Lascia un tuo commento