Come installare WordPress su Ubuntu 20.04 Nginx MariaDB PHP7.4

WordPress è il sistema di gestione dei contenuti più dominante scritto in PHP, combinato con database MySQL o MariaDB. WordPress è utilizzato dal 64.9%, secondo W3Tech. WordPress è disponibile in due versioni: WordPress.org e WordPress.com open source gratuito, un servizio a pagamento che parte da $ 5 al mese fino a $ 59.

L'utilizzo di questo sistema di gestione dei contenuti è facile e spesso visto come un trampolino di lancio per creare un blog o un sito simile in primo piano.

La guida parlerà dell'installazione della versione open source self-hosted WordPress.org con Nginx, MariaDB 10.3+ e PHP 7.4+ (LEMP) su Ubuntu 20.04 LTS.

Prerequisiti

  • Sistema operativo Ubuntu 20.04 (possono essere utilizzati 20.10 e 21.04)
  • Aggiorna ai pacchetti di sistema aggiornati
  • Accesso root o privilegi sudo.
  • Stack LEMP installato (Nginx, MariaDB 10.3+ e PHP7.4+)
  • Decomprimi e installa i pacchetti Wget.

Aggiorna il tuo sistema Ubuntu:

sudo apt update && sudo apt upgrade -y

Installa i requisiti di decompressione e wget:

sudo apt install unzip wget

Installa i pacchetti PHP richiesti:

sudo apt install php-imagick php7.4-fpm php7.4-mbstring php7.4-bcmath php7.4-xml php7.4-mysql php7.4-common php7.4-gd php7.4-json php7.4-cli php7.4-curl php7.4-zip php7.4-gd

pubblicità


Scarica WordPress

Visita WordPress.org pagina di download e scorri verso il basso fino a trovare il "ultime.zip" Link per scaricare. Puoi scaricarlo manualmente se stai ospitando da un desktop o utilizzare il comando wget per scaricare il tuo terminale desktop CTRL+ALT+T.

Scarica il terminale:

wget https://wordpress.org/latest.zip
scarica wordpress e installa su nginx e ubuntu

Crea una struttura di cartelle per WordPress

Ora che hai scaricato l'archivio, procedi a decomprimerlo e spostalo nella tua directory www.

Crea la directory per WordPress:

sudo mkdir -p /var/www/html/wordpress/

Decomprimi WordPress nella directory www:

sudo unzip latest.zip -d /var/www/html/wordpress/

Devi impostare i permessi del proprietario della directory su WWW, altrimenti avrai problemi con i permessi di scrittura di WordPress.

Imposta autorizzazione chown:

sudo chown -R www-data:www-data /var/www/html/wordpress/

pubblicità


Crea database per WordPress

Prima di continuare, devi creare un database per WordPress usando MariaDB. Innanzitutto, apri la console del terminale CLTR+ALT+T e digita quanto segue.

Avvia la shell MariaDB come root:

sudo mariadb -u root

Secondo comando alternativo:

sudo mysql -u root

Quindi, crea il database. Questo può essere qualsiasi nome tu voglia. Per la guida, la chiamerai "wordpressdb. "

Crea database WordPress:

CREATE DATABASE WORDPRESSDB;

Dopo che il database è stato creato, dovresti creare un nuovo utente per il nuovo sito WordPress.

Questo viene fatto come misura di sicurezza, quindi ogni database ha un utente diverso. Se un nome utente viene compromesso, l'attaccante non accede a tutti i database dell'altro sito web.

Crea l'utente del database WordPress:

CREATE USER 'wpuser1'@localhost IDENTIFIED BY 'password1';

Ora assegna l'accesso utente appena creato al database del sito Web WordPress solo come indicato di seguito.

Assegna il database all'account utente WordPress creato:

GRANT ALL PRIVILEGES ON WORDPRESSDB.* TO wpuser1@localhost IDENTIFIED BY 'password1';

Con tutte le impostazioni di configurazione del database complete, è necessario svuotare i privilegi per avere effetto e uscire.

Privilegi a filo per fare live:

FLUSH PRIVILEGES;

Esci da MariaDB:

EXIT;

Imposta i file di configurazione di WordPress

È necessario impostare alcune impostazioni nel "wp-config-sample.php" file. Di seguito, vedrai come rinominare il file di esempio e inserire le informazioni richieste.

Innanzitutto, rinomina il file di configurazione.

Vai alla directory di WordPress:

cd /var/www/html/wordpress/

Rinomina file di configurazione:

sudo mv wp-config-sample.php wp-config.php

Ora, utilizzando un editor di testo, richiama il file wp-config.php appena rinominato. Nel nostro esempio, useremo nano.

sudo nano wp-config.php

Successivamente, inserirai il nome del database, l'account utente con una password, l'indirizzo IP dell'host se diverso da localhost.

// ** MySQL settings - You can get this info from your web host ** //
/** The name of the database for WordPress */ 
define( 'DB_NAME', 'wordpressdb' );
/* MySQL database username */ 
define( 'DB_USER', 'wpuser1' );
/* MySQL database password */
define( 'DB_PASSWORD', 'YOUR PASSWORD' );
/* MySQL hostname, change the IP here if external DB set up */ 
define( 'DB_HOST', 'localhost' );
/* Database Charset to use in creating database tables. */
define( 'DB_CHARSET', 'utf8' );
/* The Database Collate type. Don't change this if in doubt. */
define( 'DB_COLLATE', '' );

Mentre sei in questo file, l'aggiunta di alcune impostazioni extra renderà il tuo WordPress più facile da gestire, come il salvataggio diretto dei file invece di utilizzare FTP e l'aumento dei limiti di dimensione della memoria.

##Save files direct method##
 define( 'FS_METHOD', 'direct' );

##Increase memory limit, 256MB is recommended##
 define('WP_MEMORY_LIMIT', '256M');

##change Wordpress database table prefix if wanted##
 $table_prefix = 'wp_';

##set cache enabled, this if you intend to use Wordpress add-ons##
 define('WP_CACHE', true);

pubblicità


Imposta le chiavi di sicurezza Salt di WordPress

Sarebbe meglio se visitassi l'API della chiave segreta di WordPress per generarne una tua. L'indirizzo del generatore di chiavi salt può essere trovato su https://api.wordpress.org/secret-key/1.1/salt/. Sostituisci le righe di esempio con i codici del generatore.

NON COPIARE L'ESEMPIO SOTTOSTANTE ED È SOLO PER RIFERIMENTO.

define('AUTH_KEY',         '3Bvek7XZW6j_61C-18tMS&7=SYPyF#cl%zxA$s)^Ox<w8eiLyBu4~p:{Y?u$3$');
define('SECURE_AUTH_KEY',  '&Uc|]gsVp@sv:$CaFUf-5`uNOhFIo>>3Xt3-bUJi=P}EXgL*~YF;2d(URRSmn<,@');
define('LOGGED_IN_KEY',    'NPBT-rd1;D,|fi+MCd!zaX-1ploOT}e! L{6ya-W|r.H(sT/ja&8C2rs=]-.8%');
 define('NONCE_KEY',        'I8d[0k&Q Q6K9h>8u+TvD`X^k4=dZZQpy+kXMZ8,u^z*F|Vxrqw0ZE{G+HzjrBVg');
define('AUTH_SALT',        'yz%>r)>WbnCJa?.y&qk<)U&0rm8>t');
 define('LOGGED_IN_SALT',   'z-h/xg=VDXcemo9@yPXE.Yx3oWbEez@:<|N,&u}^,Qi6Bp&q8h+7X:3}VE$H1E'); define('NONCE_SALT',       'QGa-J8n =QxlybzS#ela=]LapL5QYhvIJ`A$-Rivj{Y+m=b#! r]-]H2|#,');

Configurazione del blocco del server Nginx

Ora sei quasi pronto per installare WordPress tramite l'interfaccia utente web. Tuttavia, è necessario configurare il blocco del server Nginx. Le impostazioni di seguito sono piuttosto cruciali. Alcune guide non sottolineano l'importanza di “try_files $ uri $ uri / /index.php?$args;"Spesso lasciano il finale ?$args lasciato fuori, dandoti i principali problemi di salute del sito arriva all'API REST di WordPress.

Mantieni queste impostazioni nel miglior modo possibile nel tuo blocco server.

location / {
### First attempt to serve request as file, then ###
### as directory, then fall back to index.php ###
 try_files $uri $uri/ /index.php?$args;
 }

### Pass the PHP scripts to PHP-FPM listening on 127.0.0.1:9000 ###
 location ~ .php$ {
  try_files $uri =404;
  fastcgi_split_path_info ^(.+.php)(/.+)$;
  fastcgi_pass unix:/run/php/php7.4-fpm.sock;
  fastcgi_param SCRIPT_FILENAME $document_root$fastcgi_script_name;
  fastcgi_param SCRIPT_NAME $fastcgi_script_name;
  fastcgi_index index.php;
  include fastcgi_params;
  fastcgi_intercept_errors on; 

### set sitemap setup ###
 location ~* /wp-sitemap.*.xml {
  try_files $uri $uri/ /index.php$is_args$args;
}

Ora puoi eseguire una corsa a secco, quindi riavviare il server Nginx se tutto è ok.

sudo nginx -t

Dopo aver verificato e tutto è ok con il test di funzionamento a secco Nginx, riavviare il servizio Nginx.

sudo systemctl restart nginx

pubblicità


Configurazione PHP.ini

Prima di passare alla parte di installazione dell'interfaccia utente web, dovresti regolare il tuo PHP per un uso ottimale per WordPress. Queste impostazioni sono più di una guida. Puoi aumentare, diminuire come meglio credi.

Per prima cosa, apri il tuo php.ini. Nota che la tua posizione potrebbe essere diversa a seconda del numero di versione PHP che hai.

sudo nano /etc/php/7.4/fpm/php.ini

Ora, i file multimediali di WordPress possono essere piuttosto significativi. Il valore predefinito può essere troppo basso. Puoi aumentarlo approssimativamente a quello che pensi sarà la dimensione del tuo file più ampia. Trova le seguenti righe di seguito e adatta alle tue esigenze.

##increase upload max size##
 upload_max_filesize = 10MB

##increase post max size##
 post_max_size = 10MB

Ora riavvia il tuo server PHP-FPM.

sudo systemctl restart php7.4-fpm

Le impostazioni PHP che hai modificato sono per il backend PHP. Dovrai anche modificare il blocco del server Nginx per consentire dimensioni corporee grandi. Questo viene fatto riaprendo il tuo blocco server e aggiungendo la seguente riga.

Apri il tuo blocco server:

sudo nano /etc/nginx/sites-available/example.com

Aggiungi questa riga per aumentare le dimensioni del corpo:

client_max_body_size 10M;

Ricorda, mantieni la dimensione massima del client uguale all'impostazione massima del file PHP.

Ora riavvia il server Nginx.

sudo systemctl restart nginx

installare WordPress

Ora che tutta l'installazione e la configurazione del back-end è stata completata, puoi andare al tuo dominio e iniziare l'installazione.

##go to installation address##
 https://www.yoursite.com
##alternative url##
 https://www.yoursite.com/wp-admin/install.php

La prima pagina che vedrai è la creazione di un nome utente e una password insieme ad alcuni dettagli del sito. Questo sarà il tuo futuro account di accesso amministratore. Puoi cambiarlo anche in seguito.

wordpress nginx ubuntu come installare la configurazione dell'amministratore

Se stai costruendo un sito web, abilitando “scoraggiare fortemente i motori di ricerca dall'indicizzazione" impedisce a Google o Bing di indicizzare un sito Web WIP. Una volta terminato, si passerà alla schermata successiva con un login.

login wordpress

Congratulazioni, hai installato con successo l'ultima versione di WordPress su Nginx con lo stack LEMP.


pubblicità


Commenti e Conclusione

WordPress offre una fantastica capacità di creare siti Web rapidi con modelli e plug-in. Il negozio di plugin ospita un'enorme quantità di opzioni. Tuttavia, per sbloccare il pieno potenziale della maggior parte dei temi e dei componenti aggiuntivi, sono tutti paywall, ma la maggior parte sono convenienti.

L'hosting autonomo di WordPress è piuttosto divertente. Tuttavia, assicurarsi di tenere il passo con la sicurezza e l'aggiornamento è essenziale. WordPress è il CMS più preso di mira al mondo dagli aggressori e il tuo sito, nel suo primo giorno senza nemmeno essere elencato, verrà scansionato alla ricerca di exploit e inizieranno i tentativi di forza bruta.

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x