Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Plex Media Server è un software per archiviare tutti i tuoi contenuti multimediali digitali e accedervi tramite un'applicazione client come TV, NVIDIA Shield, Roku, app mobile e molte altre piattaforme. Plex Media Server organizza i tuoi file e contenuti in categorie. È estremamente popolare tra le persone che archiviano programmi TV e biblioteche di film e, se la tua connessione è abbastanza buona, condividila con i tuoi amici e familiari. Nel tempo Plex Media Server è cresciuto molto e ora supporta molte piattaforme.

Nel seguente tutorial imparerai come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04 LTS Focal Fossa.

Prerequisiti

  • Sistema operativo consigliato: Ubuntu LTS 20.04
  • Account utente: Un account utente con sudo or accesso root.

Aggiorna il sistema operativo

Aggiorna il tuo Ubuntu sistema operativo per assicurarsi che tutti i pacchetti esistenti siano aggiornati:

sudo apt update && sudo apt upgrade -y

Il tutorial utilizzerà il comando sudo , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana supponendo che tu abbia lo stato di sudo.

Per verificare lo stato di sudo sul tuo account:

sudo whoami

Esempio di output che mostra lo stato di sudo:

[joshua@ubuntu ~]$ sudo whoami
root

 Per configurare un account sudo esistente o nuovo, visita il nostro tutorial su aggiungere un utente a Sudoers su Ubuntu.

Per utilizzare l' account di root, usa il seguente comando con la password di root per accedere.

su

Installa dipendenze

Per completare il tutorial e devi installare e utilizzare Plex, devi installare i seguenti pacchetti:

sudo apt install apt-transport-https curl -y

pubblicità


Installa Plex Media Server

Per installare Plex, devi creare un file di repository che estrae direttamente dal repository Plex. Ciò garantisce l'installazione e l'aggiornamento direttamente dalla fonte ufficiale utilizzando il gestore di pacchetti apt.

Per prima cosa, apri il tuo terminale (CTRL+ALT+T), quindi importa la chiave GPG usando il seguente comando da terminale:

curl https://downloads.plex.tv/plex-keys/PlexSign.key | sudo apt-key add -

Output di esempio in caso di successo:

OK

Quindi, importa il repository:

echo deb https://downloads.plex.tv/repo/deb public main | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/plexmediaserver.list

Prima di installare Plex, è una buona idea eseguire il comando di aggiornamento apt.

sudo apt update

Ora installa Plex Media Server su Ubuntu usando quanto segue comando di installazione apt:

sudo apt install plexmediaserver

Esempio di output:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Digita "Y", quindi premere il tasto "TASTO INVIO" per procedere con l'installazione.

Nota, durante l'installazione, vedrai il seguente prompt:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Digita "N" per procedere con l'installazione.

Per impostazione predefinita, il servizio Plex Media dovrebbe essere avviato automaticamente. Per verificarlo, usa quanto segue comando di stato systemctl:

systemctl status plexmediaserver

Esempio di output:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Se il servizio non è attivo, usa il seguente comando per avviare Plex Media Server:

sudo systemctl start plexmediaserver

Quindi, abilita all'avvio del sistema:

sudo systemctl enable plexmediaserver

Per riavviare il servizio, utilizzare quanto segue:

sudo systemctl restart plexmediaserver

Configura Plex Media Server in WebUI

Ora che Plex è installato sul tuo sistema, devi configurare e completare la configurazione tramite WebUI. Per accedervi, apri il tuo browser Internet preferito e vai a http://127.0.0.1:32400/web or http://localhost:32400/web.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Ora puoi accedere utilizzando un account di social media esistente elencato sopra o con la tua e-mail per registrare un nuovo account se sei nuovo su Plex. Una volta effettuato l'accesso, inizierai la configurazione della configurazione iniziale.

Passaggio 1. Come funziona Plex?

La prima pagina di configurazione descrive cos'è Plex e come funziona in un esempio conciso. Navigare verso FATTO! e fare clic con il tasto sinistro per passare alla pagina successiva. Nota, a seconda del browser Internet utilizzato e gli utenti di Firefox noteranno un messaggio che richiede di abilita DRM; questa scelta è necessaria; senza di essa, Plex WebUI potrebbe non funzionare correttamente.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Passaggio 2. Plex Pass opzionale

Successivamente, ti verrà richiesto di eseguire l'upgrade a Plex Pass possibilmente. Questo è facoltativo; tuttavia, Plex Pass beneficia delle opzioni HDR e dell'accesso alle build Beta. Se vuoi saltare, fai clic su "X" nell'angolo in alto a destra, puoi sempre impostarlo in un secondo momento.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Passaggio 3. Configurazione del server

Configura il nome del tuo server e puoi nominarlo come desideri oltre ad avere l'opzione per disabilitare "Permettimi di accedere ai miei file multimediali fuori casa." Per impostazione predefinita, è abilitato l'accesso ai media esterni; se non hai intenzione di farlo, deseleziona la funzione.

Una volta configurato, fare clic su AVANTI pulsante.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Passaggio 4. Libreria multimediale

La pagina Libreria multimediale ti offre la possibilità di pre-aggiungere le tue directory multimediali. Se hai un'unità multimediale o una cartella pronta, fai clic su AGGIUNGI BIBLIOTECA pulsante.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Ora seleziona il tipo di media che vuoi che le tue cartelle siano organizzate in programmi TV, film, musica e così via. Clicca il AVANTI pulsante per procedere con l'aggiunta di cartelle.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Clicca su SFOGLIA LA CARTELLA MEDIA pulsante e selezionare la directory multimediale.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

L'ultima opzione è che una volta aggiunta la cartella, appariranno le opzioni avanzate, qui puoi personalizzare ulteriormente Plex a tuo piacimento. Una volta fatto, fai clic su AGGIUNGI BIBLIOTECA per tornare all'installazione della configurazione iniziale.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Passaggio 5. Conclusione

Prossimo, colpire il AVANTI per completare la configurazione iniziale con o senza l'aggiunta di una libreria multimediale.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

La schermata successiva ti informa che sei pronto. Clicca il FATTO pulsante per procedere a Plex Dashboard.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

Ora arriverai alla tua dashboard Plex.

Esempio:

Come installare Plex Media Server su Ubuntu 20.04

pubblicità


Autorizzazioni per file e cartelle multimediali

Durante la configurazione iniziale, potresti aver notato che i tuoi file multimediali non sono stati visualizzati e/o hanno avuto problemi nell'aggiungere contenuti che non verranno prelevati con Plex che si rifiuta di trovare il contenuto sui tuoi dischi rigidi esistenti secondari interni ed esterni. Ciò è in parte dovuto al fatto che Plex ha creato un account utente dedicato denominato plexuser, che deve leggere ed eseguire l'autorizzazione sulle tue directory multimediali. 

I permessi di Ubuntu possono essere impostati usando chown o setfalc; entrambi sono buoni. Alcuni esempi di come applicare sono di seguito.

esempio di modo setfalc:

sudo setfacl -R -m u:plex:rx /media/yourfolder/
sudo setfacl -R -m u:plex:rx /media/yourfolder/tv
sudo setfacl -R -m u:plex:rx /media/yourfolder/movies

esempio di modo chown:

sudo chown -R plex:plex /media/yourfolder/

O singoli file nel disco rigido se sono presenti altre cartelle che non vuoi che Plex tocchi/acceda.

sudo chown -R plex:plex /media/yourfolder/tv
sudo chown -R plex:plex /media/yourfolder/movies

Imposta Nginx come proxy inverso

Puoi configurare un proxy inverso per accedere a Plex Media Server da un computer o una rete remoti. In questo esempio, il tutorial configurerà un server proxy Nginx.

Innanzitutto, installa Nginx:

sudo apt install nginx -y

Per impostazione predefinita, Nginx dovrebbe essere abilitato se non è attivato. utilizzo:

sudo systemctl enable nginx --now

Per consentire l'avvio di Nginx all'avvio, utilizzare il seguente comando:

sudo systemctl enable nginx

Output di esempio in caso di successo:

Synchronizing state of nginx.service with SysV service script with /lib/systemd/systemd-sysv-install.
Executing: /lib/systemd/systemd-sysv-install enable nginx

Ora controlla per assicurarti che Nginx sia attivato e non abbia errori:

systemctl status nginx

Esempio di output:

Ora, crea un nuovo blocco server come segue:

sudo nano /etc/nginx/conf.d/plex.conf

Avrai bisogno di un nome di dominio attivo che può essere acquistato per un minimo di 1 o 2 dollari se non ne hai uno. NameCheap ha i migliori domini economici in circolazione e se preferisci un .com, Utilizzare Cloudflare.

Dopo aver creato il tuo sottodominio, aggiungi quanto segue al file di blocco del server:

server {
      listen 80;
      server_name plex.example.com;

      location / {
          proxy_pass http://127.0.0.1:32400;
          proxy_set_header Host $host;
          proxy_set_header X-Real-IP $remote_addr;
          proxy_set_header X-Forwarded-For $proxy_add_x_forwarded_for;

          #upgrade to WebSocket protocol when requested
          proxy_set_header Upgrade $http_upgrade;
          proxy_set_header Connection "Upgrade";
      }
}

Salva il file (CTRL+O), poi esci (CTRL+X).

Ora esegui un test per assicurarti che non ci siano errori nella configurazione di Nginx o nel blocco del tuo server:

sudo nginx -t

Se tutto funziona correttamente, l'output di esempio dovrebbe essere:

nginx: the configuration file /etc/nginx/nginx.conf syntax is ok
nginx: configuration file /etc/nginx/nginx.conf test is successful

Ricarica Nginx per rendere effettive le modifiche:

sudo systemctl reload nginx

Se hai impostato il tuo dominio e i record DNS in modo che puntino all'IP del tuo server, ora puoi accedere al tuo Plex Media Server su plex.example.com.


pubblicità


Proteggi Nginx con il certificato gratuito SSL di Let's Encrypt

Idealmente, vorresti eseguire il tuo Nginx su HTTPS utilizzando un certificato SSL. Il modo migliore per farlo è usare Criptiamo, un'autorità di certificazione gratuita, automatizzata e aperta gestita dal Internet Security Research Group (ISRG) senza scopo di lucro.

Innanzitutto, installa il pacchetto certbot come segue:

sudo apt install python3-certbot-nginx -y

Una volta installato, esegui il seguente comando per avviare la creazione del tuo certificato:

sudo certbot --nginx --agree-tos --redirect --hsts --staple-ocsp --email you@example.com -d plex.example.com

Questa è la configurazione ideale che include reindirizzamenti forzati HTTPS 301, intestazione Strict-Transport-Security e Stapling OCSP. Assicurati solo di adattare l'e-mail e il nome di dominio alle tue esigenze.

Ora il tuo URL sarà HTTPS://plex.example.com invece di HTTP://plex.example.com.

Nota, se usi il vecchio URL HTTP, reindirizzerà automaticamente a HTTPS.

Come aggiornare Plex Media Server

Plex può essere aggiornato secondo lo standard comando di aggiornamento apt che impiegheresti la maggior parte del tempo per aggiornare i pacchetti sul tuo sistema.

Per controllare gli aggiornamenti:

sudo apt update

Se disponibile, usa il comando di aggiornamento:

sudo apt upgrade plexmediaserver -y

pubblicità


Come rimuovere (disinstallare) Plex Media Server

Se non desideri più utilizzare Plex e desideri rimuoverlo dal tuo sistema Ubuntu, esegui il seguente comando:

sudo apt autoremove plexmediaserver --purge -y

Nota, se hai installato il proxy inverso Nginx, non dimenticare di disabilitarlo e, se necessario, elimina il file di configurazione del tuo dominio.

Commenti e Conclusione

Plex Media Server è un eccellente software per le librerie multimediali ed è facile da mantenere con ottime funzionalità che generalmente sono molto stabili. Ne ho provati molti altri, come Emby, e mi sono sempre ritrovato a tornare a Plex. Un altro grande vantaggio è che Plex ha alcuni fantastici sviluppatori di terze parti che fanno alcuni progetti di comunità open source che non si vedono in altre comunità di questa natura.

Sottoscrivi
Notifica
2 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Prendi Jellyfin, è meglio.

2
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x