Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

elasticsearch è un open-source altamente scalabile motore di ricerca e analisi full-text. Il software supporta operazioni RESTful che consentono di archiviare, cercare e analizzare grandi volumi di dati in modo rapido e quasi in tempo reale. elasticsearch è molto apprezzato e popolare tra gli amministratori di sistema e gli sviluppatori in quanto è un potente motore di ricerca basato sulla libreria Lucene. Viene generalmente utilizzato come motore/tecnologia sottostante che alimenta le applicazioni con caratteristiche e requisiti di ricerca complessi.

Nel seguente tutorial imparerai come installare Elastic Search su Debian 11 Bullseye.

Prerequisiti

  • Sistema operativo consigliato: Debian 11 Bullseye
  • Account utente: Un account utente con accesso sudo o root.
  • Pacchetti richiesti: Ricciolo e Java

Installazione di Curl

Curl è necessario per alcune parti di questa guida. Per installare questo pacchetto, digita il seguente comando:

sudo apt install curl -y

Installazione di Java

Per installare con successo e, soprattutto, utilizzare elasticsearch, è necessario installare Java. Il processo è abbastanza semplice.

Digita il seguente comando per installare il OpenJDK pacchetto:

sudo apt install default-jdk

Esempio di output con i pacchetti da installare:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

Per procedere con l'installazione, digitare (Y) quindi premere il tasto (ACCEDERE) chiave.

Quindi, verifica la versione Java installata e la build con il seguente comando:

java -version

Esempio di output di seguito:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

pubblicità


Installazione di Elasticsearch

Elasticsearch non è disponibile nei repository Debian 11 standard, quindi sarà necessario installarlo dal repository Elasticsearch APT.

Prima di aggiungere il repository, importare il Tasto GPG con il seguente comando:

wget -qO - https://artifacts.elastic.co/GPG-KEY-elasticsearch | sudo apt-key add -

Esempio di output con (Ok) confermando che ha avuto successo:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

Ora che hai aggiunto la chiave GPG, i repository Elasticsearch saranno considerati attendibili. Procedi con l'installazione del repository ufficiale con il seguente comando da terminale:

sudo sh -c 'echo "deb https://artifacts.elastic.co/packages/7.x/apt stable main" > /etc/apt/sources.list.d/elastic-7.x.list'

Al momento della creazione del tutorial, Elasticsearch 7.13.4 è l'ultima versione ma cambierà nel tempo e il repository che hai aggiunto funzionerà per qualsiasi versione 7.xx in futuro.

Quindi, aggiorna il tuo elenco di repository e installa Elasticsearch come segue:

sudo apt update && sudo apt install elasticsearch

Per impostazione predefinita, il servizio Elasticsearch è disabilitato all'avvio e non è attivo. Per avviare il servizio e abilitarlo all'avvio del sistema, digitare quanto segue (sistemactl) comando:

sudo systemctl enable elasticsearch.service --now

Successivamente, per verificare che Elasticsearch sia in esecuzione correttamente, utilizzerai il arricciare comando per inviare an Richiesta HTTP a porto 9200 on localhost come segue:

curl -X GET "localhost:9200/"

Output di esempio per verificare che Elasticsearch funzioni correttamente:

Per visualizzare il messaggio di sistema che Elasticsearch registra sul tuo sistema, digita il seguente comando:

sudo journalctl -u elasticsearch

Esempio di registro di output:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

Configurazione di Elasticsearch

I dati di Elasticsearch sono archiviati nella posizione della directory predefinita (/var/lib/elasticsearch). Per visualizzare o modificare i file di configurazione, li puoi trovare nella posizione della directory (/etc/elasticsearch)e le opzioni di avvio di Java possono essere configurate nel (/etc/default/elasticsearch) file di configurazione.

Le impostazioni predefinite sono per lo più valide per i singoli server operativi poiché Elasticsearch viene eseguito su localhost soltanto. Tuttavia, se si intende configurare un cluster, sarà necessario modificare il file di configurazione per consentire le connessioni remote.

Configurazione dell'accesso remoto (opzionale)

Per impostazione predefinita, Elasticsearch ascolta solo localhost. Per cambiarlo, apri il file di configurazione come segue:

sudo nano /etc/elasticsearch/elasticsearch.yml

Quindi, scorri verso il basso e trova la sezione Rete e rimuovere il commento (#) la riga seguente e sostituirla con l'indirizzo IP privato interno o l'indirizzo IP esterno come segue:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

Nell'esempio, abbiamo decommentato (#) le (rete.host) e lo ha cambiato in un indirizzo IP privato interno.

Per motivi di sicurezza, è ideale per specificare gli indirizzi; tuttavia, se hai più indirizzi IP interni o esterni che colpiscono il server, cambia l'interfaccia di rete per ascoltare tutti con l'inserimento (0.0.0.0) come segue:

Come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye

Quindi, salva il file di configurazione (CTRL+O) poi esci (CLTR+X).

Sarà necessario riavviare il servizio Elasticsearch con il seguente comando affinché le modifiche abbiano effetto:

sudo systemctl restart elasticsearch

Configura UFW Firewall per consentire le connessioni remote

Se consenti le connessioni remote, dovrai consentire al firewall di consentire a quegli indirizzi IP di connettersi. Questo può essere fatto con il seguente comando:

sudo ufw allow from <IP Address> to any port 9200

Ulteriori informazioni su Debian e firewall UFW possono essere trovate per configurare il Firewall UFW su Debian.


pubblicità


Come usare Elasticsearch

Per utilizzare Elasticsearch utilizzando il comando di arricciatura è un processo semplice. Di seguito sono riportati alcuni dei più comunemente usati:

Elimina indice

Sotto l'indice è chiamato campioni.

curl -X DELETE 'http://localhost:9200/samples'

Elenca tutti gli indici

curl -X GET 'http://localhost:9200/_cat/indices?v'

Elenca tutti i documenti nell'indice

curl -X GET 'http://localhost:9200/sample/_search'

Query utilizzando i parametri URL

Qui usiamo il formato di query Lucene per scrivere q=school:Harvard.

curl -X GET http://localhost:9200/samples/_search?q=school:Harvard

Query con JSON alias Elasticsearch Query DSL

È possibile eseguire query utilizzando i parametri sull'URL. Ma puoi anche usare JSON, come mostrato nel prossimo esempio. JSON sarebbe più facile da leggere ed eseguire il debug quando si dispone di una query complessa rispetto a una stringa gigante di parametri URL.

curl -XGET --header 'Content-Type: application/json' http://localhost:9200/samples/_search -d '{
      "query" : {
        "match" : { "school": "Harvard" }
    }
}'

Mappatura dell'indice della lista

Tutti i campi Elasticsearch sono indici. Quindi questo elenca tutti i campi e i loro tipi in un indice.

curl -X GET http://localhost:9200/samples

Aggiungi dati

curl -XPUT --header 'Content-Type: application/json' http://localhost:9200/samples/_doc/1 -d '{
   "school" : "Harvard"			
}'

Aggiorna documento

Ecco come aggiungere campi a un documento esistente. Per prima cosa, ne creiamo uno nuovo. Poi lo aggiorniamo.

curl -XPUT --header 'Content-Type: application/json' http://localhost:9200/samples/_doc/2 -d '
{
    "school": "Clemson"
}'

curl -XPOST --header 'Content-Type: application/json' http://localhost:9200/samples/_doc/2/_update -d '{
"doc" : {
               "students": 50000}
}'

Indice di backup

curl -XPOST --header 'Content-Type: application/json' http://localhost:9200/_reindex -d '{
  "source": {
    "index": "samples"
  },
  "dest": {
    "index": "samples_backup"
  }
}'

Caricamento in blocco dei dati in formato JSON

export pwd="elastic:"

curl --user $pwd  -H 'Content-Type: application/x-ndjson' -XPOST 'https://58571402f5464923883e7be42a037917.eu-central-1.aws.cloud.es.io:9243/0/_bulk?pretty' --data-binary @<file>

Mostra integrità del cluster

curl --user $pwd  -H 'Content-Type: application/json' -XGET https://58571402f5464923883e7be42a037917.eu-central-1.aws.cloud.es.io:9243/_cluster/health?pretty

Aggregazione e aggregazione in bucket

Per un server web Nginx, questo produce conteggi di visite web per città dell'utente:

curl -XGET --user $pwd --header 'Content-Type: application/json'  https://58571402f5464923883e7be42a037917.eu-central-1.aws.cloud.es.io:9243/logstash/_search?pretty -d '{
        "aggs": {
             "cityName": {
                    "terms": {
                     "field": "geoip.city_name.keyword",
                                "size": 50

        }
   }
  }
}
'

Questo lo espande al conteggio del codice di risposta del prodotto in base alla città in un registro del server Web Nginx

curl -XGET --user $pwd --header 'Content-Type: application/json'  https://58571402f5464923883e7be42a037917.eu-central-1.aws.cloud.es.io:9243/logstash/_search?pretty -d '{
        "aggs": {
          "city": {
                "terms": {
                        "field": "geoip.city_name.keyword"
                },
        "aggs": {
          "responses": {
                "terms": {
                     "field": "response"
                 }
           }
         }
      },
      "responses": {
                "terms": {
                     "field": "response"
                 }
        }
   }
}'

Utilizzo di ElasticSearch con l'autenticazione di base

Se hai attivato la sicurezza con ElasticSearch, devi fornire l'utente e la password come mostrato di seguito per ogni comando curl:

curl -X GET 'http://localhost:9200/_cat/indices?v' -u elastic:(password)

bella stampa

Aggiungi ?pretty=true a qualsiasi ricerca per stampare in modo grazioso il JSON. Come questo:

 curl -X GET 'http://localhost:9200/(index)/_search'?pretty=true

Per interrogare e restituire solo determinati campi

Per restituire solo determinati campi, inseriscili nell'array _source:

GET filebeat-7.6.2-2020.05.05-000001/_search
 {
    "_source": ["suricata.eve.timestamp","source.geo.region_name","event.created"],
    "query":      {
        "match" : { "source.geo.country_iso_code": "GR" }
    }
}

Per interrogare per data

Quando il campo è di tipo data, puoi utilizzare la matematica della data, in questo modo:

GET filebeat-7.6.2-2020.05.05-000001/_search
 {
    "query": {
        "range" : {
            "event.created": {
                "gte" : "now-7d/d"
            }
        }
}
}

Disinstallazione di Elasticsearch

Se non hai più bisogno di Elasticsearch, puoi rimuovere il software con il seguente comando:

sudo apt remove elasticsearch

Rimuovi il repository apt come segue:

sudo rm /etc/apt/sources.list.d/elastic-7.x.list

Quindi aggiorna il tuo elenco di repository per riflettere le modifiche:

sudo apt update

pubblicità


Commenti e Conclusione

Hai imparato come installare Elasticsearch su Debian 11 Bullseye dal repository ufficiale di Elasticsearch e configurare le basi nel tutorial. Nel complesso, ElasticSearch ha molte funzionalità popolari, alcune sono state menzionate all'inizio del tutorial, ma altre includono la possibilità per gli utenti di cercare in vari campi utilizzando una singola query. ElasticSearch fornisce un ottimo livello di sharding, che significa scalabilità orizzontale, che migliora le prestazioni anche con un aumento del carico.

Per ulteriori letture, visitare il funzionario pagina di documentazione.

Lascia un tuo commento