Come installare e configurare Git su Fedora 35

Idiota è un progetto open source maturo e attivamente mantenuto sviluppato inizialmente nel 2005 da Linus Torvalds, il famoso creatore del kernel del sistema operativo Linux. Git è progettato per gli sviluppatori che necessitano di un sistema di controllo della versione piuttosto semplice. La maggior parte del software è costituita da sforzi collaborativi e talvolta può avere centinaia di persone con commit che lavorano su progetti di sviluppo software. È essenziale tenere traccia di questi commit solitamente eseguiti nei rami nella maggior parte dei progetti prima di essere uniti nel master per il rilascio. È facile rivedere e rintracciare eventuali commit errati e ripristinare, portando a uno sviluppo molto più semplice se qualcosa va storto.

Nel seguente tutorial imparerai come installare Git sul tuo sistema operativo Fedora 35 con vari metodi.

Prerequisiti

  • Sistema operativo consigliato: Fedora Linux 35
  • Account utente: Un account utente con accesso sudo o root.

Aggiorna il sistema operativo

Aggiorna il tuo Fedora sistema operativo per assicurarsi che tutti i pacchetti esistenti siano aggiornati:

sudo dnf upgrade --refresh -y

Il tutorial utilizzerà il comando sudo che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana supponendo che tu abbia lo stato di sudo.

Per verificare lo stato di sudo sul tuo account:

sudo whoami

Esempio di output che mostra lo stato di sudo:

[joshua@fedora ~]$ sudo whoami
root

Per configurare un account sudo esistente o nuovo, visita il nostro tutorial su Aggiungere un utente a Sudoers su Fedora.

Per utilizzare l' account di root, usa il seguente comando con la password di root per accedere.

su

pubblicità


Metodo 1. Installa Git con DNF (consigliato)

Git è disponibile nel repository Fedora predefinito, installato utilizzando il gestore di pacchetti DNF. Per impostazione predefinita, questo dovrebbe essere installato sul tuo sistema Fedora 35.

Per reinstallare Git, usa il seguente comando:

sudo dnf install git -y

Una volta installato, verifica l'installazione:

git --version

Esempio di output:

git version 2.33.1

Metodo 2. Compila e installa Git dal sorgente

Il tutorial ha spiegato come installare una versione stabile del repository utilizzando il gestore di pacchetti DNF. Tuttavia, per coloro che desiderano l'ultima versione di Git assoluta, si consiglia di installare sempre dalla fonte.

Come con unstable, dovrai assicurarti che tutti i problemi di sicurezza siano monitorati; con la fonte, puoi ricompilare rapidamente eventuali aggiornamenti urgenti, rendendola l'opzione migliore per chiunque abbia bisogno di utilizzare l'ultima versione di Git.

Per cominciare, installa il Dipendenze Git come segue:

sudo dnf install gettext-devel curl-devel expat-devel openssl-devel perl-CPAN perl-devel zlib-devel unzip cmake gcc make wget -y

Una volta installate le dipendenze, visitare il pagina di rilascio per trovare l'archivio zip principale o l'ultima versione stabile di Git.

Al momento della stesura della guida, 3.34.00-RC1 è l'ultima versione.

Usa il comando wget come di seguito:

wget https://github.com/git/git/archive/refs/tags/v2.34.0-rc1.zip

Usa il comando wget per ottenere l'ultima versione di sviluppo (Master):

wget  https://github.com/git/git/archive/refs/heads/master.zip -O git.zip

Nota, non utilizzare questa versione a meno che non sia instabile e potrebbe contenere bug.

Quindi, decomprimi l'archivio che hai scaricato:

Esempio:

unzip v2.34.0-rc1.zip

Ora dovrai navigare nella directory usando il comando CD:

cd git-2.34.0-rc1

Ora devi eseguire quanto segue dai comandi per installare git:

Primo comando:

make prefix=/usr/local all

Secondo comando:

sudo make prefix=/usr/local install

Ora che hai installato Git dal sorgente, verifica l'installazione e compila:

git --version

Esempio di output:

git version 2.34.0-rc1

Ricorda, dovrai riscaricare e ricompilare per futuri aggiornamenti. Non dimenticare di continuare a controllare la pagina di rilascio di GIT.


pubblicità


Come configurare Git

Dopo l'installazione, sarà necessario configurare le impostazioni standard come nomi ed e-mail, principalmente intorno messaggi di commit git. Questo è abbastanza semplice come spiegherà il tutorial di seguito.

Il primo passo è fornire il tuo nome che verrà impostato Globalmente:

git config --global user.name "YOUR NAME"

Quindi, seleziona la tua e-mail; questo può essere falso se preferisci:

git config --global user.email "YOUR EMAIL"

Per confermare che sono stati aggiunti, utilizzare il config –list comando:

git config --list

Esempio di seguito:

Come installare e configurare Git su Fedora 35

Se non specificato, Dettagli dei negozi Git nello ~ / .gitconfig file. Puoi rivedere ciò che è attualmente memorizzato usando the cat comando:

cat ~/.gitconfig

Esempio di seguito:

Come installare e configurare Git su Fedora 35

Nota, l'utilizzo del comando sudo con il comando git config imposterà due nomi utente ed e-mail separati.

È possibile memorizzare queste informazioni per un accesso più rapido in futuro; nota che questo è per i server dedicati gestiti da 1 o 2 persone che sono affidabili in quanto le informazioni non sono archiviate in modo sicuro o crittografate e sono solo in forma di testo, quindi tutti gli utenti che hanno accesso al server possono leggerle facilmente.

git config --global credential.helper cache

Se è necessario utilizzare l'assistente credenziali, si consiglia di memorizzare nella cache solo per un periodo di tempo limitato per una maggiore sicurezza. Ad esempio, lavorerai oggi utilizzando Git da 1 a 4 ore ma non lo toccherai per alcune settimane, quindi imposti la scadenza per 5 ore:

git config --global credential.helper "cache --timeout=18000"

Dopo 5 ore, le credenziali verranno eliminate. Questo protegge il tuo GIT.

Ulteriori personalizzazioni possono essere apprese visitando il documentazione. Le impostazioni di cui sopra dovrebbero impostare il valore predefinito di ciò di cui la maggior parte degli utenti avrà bisogno.

Commenti e Conclusione

Git è un fantastico software per sviluppatori di software e amministratori di sistema. I proprietari di server Web possono tenere traccia delle modifiche su directory specifiche durante lo sviluppo dei server o del sito Web e la possibilità di ripristinare rapidamente non dovrebbe essere trascurata. Git non è il software più accessibile per funzionare. Tuttavia, funziona bene per quello per cui è stato progettato.

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x